CI VOGLIONO SCIMMIE, CI AVRANNO RIBELLI: 7 OTTOBRE IN PIAZZA – Appello alla mobilitazione nazionale studentesca

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

copertinaMANIFESTAZIONE

Siamo gli studenti e le studentesse che si sono mobilitati contro i drammatici effetti della riforma della scuola del Governo Renzi. Siamo quelli che sognano un futuro differente rispetto a quello che hanno immaginato per noi senza includerci nelle loro decisioni.

Questo autunno ci troveremo ad affrontare battaglie importanti per il nostro Paese: il Governo concretizzerà le deleghe contenute all’interno della “Buona Scuola” su temi nodali per gli studenti come il diritto allo studio, la valutazione e l’istruzione tecnica e professionale.

Da anni rivendichiamo la necessità di riprendere un ruolo centrale nel processo decisionale delle nostre scuole e delle nostre città. Di fronte all’atteggiamento antidemocratico del Governo riporteremo nelle scuole e nelle piazze il tema centrale della democrazia.

Riempiremo le piazze di tutto il Paese con la nostra irriverenza per chiedere con forza politiche sul diritto allo studio, col fine di raggiungere la gratuità dell’istruzione.

Ogni giorno, nella nostra città, migliaia di studenti e studentesse si trovano ad affrontare molteplici problemi: da un piano sull’edilizia scolastica un sistema di diritto allo studio e di trasporti inefficiente, a scuole che non ci garantiscono condizioni di sicurezze degne per tutte e tutti.

Vogliamo aprire una nuova fase di protagonismo studentesco e conquista di diritti a partire dalla campagna di consultazione nazionale studentesca Stiamo Diritti – Students’ (R)evolution che intercetta i reali bisogni ed elabora i nuovi diritti degli studenti e delle studentesse di una scuola che dal ‘98 ad oggi è stata stravolta da riforme in materia di istruzione che,di fatto, non hanno delineato reali soluzioni alle istanze portante avanti in anni di rivendicazioni studentesche. Riempiremo di senso la parola partecipazione all’interno delle nostre scuole avviando percorsi democratici ed inclusivi che portino alla scrittura del nuovo Statuto degli Studenti e delle Studentesse.

 

Per questo il 7 OTTOBRE saremo in piazza per dire che la questione democratica è anche una questione di redistribuzione della ricchezza perchè non possiamo più accettare che chi ha di meno decide di meno.

Vogliamo riprendere protagonismo nelle scuole perchè crediamo che a partire da quelle si possa realmente cambiare il Paese. Partendo dai bisogni materiali degli studenti e combattendo le disuguaglianze che contraddistinguono la società rivendichiamo più potere decisionale e diciamo NO alla riforma costituzionale.

 

Non siamo più disposti ad essere esclusi dai processi decisionali.

Ci vogliono scimmie, ci avranno ribelli: Saremo un fiume in piena e dalle scuole ci riprenderemo ciò che ci spetta. Ora basta, decidiamo NOi!

———————————–

Per discutere dei processi di costruzione interni alle scuole verso la data, costruire collettivamente la data di mobilitazione del 7 ottobre e riflettere insieme sul senso della mobilitazione, ci riuniremo LUNEDI’ 3 OTTOBRE ALLE ORE 17.00 IN PIAZZA CESARE BATTISTI (di fronte Ateneo – vicino stazione di Bari Centrale), in un’assemblea con tutte le scuole di Bari e provincia.

 

L’evento della mobilitazione del 7 ottobre di Bari e provincia > https://www.facebook.com/events/554840911367943/

Piattaforma rivendicativa – 7 ottobre in piazza! > https://issuu.com/udsbari/docs/piattaforma_cittadina.compressed

Partecipa alla consultazione nazionale studentesca > www.stiamodiritti.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×